fbpx

11 comandamenti per le persone creative

11 comandamenti creativi, creativtà, innovazioneUna delle domande che mi viene posta con maggior frequenza nelle mie lezioni o durante i miei corsi è: “Come posso diventare più creativo?”. Rispondere non è facile, ma io ci provo sempre. Il comportamento creativo, nella mia esperienza, nasce da abitudini che sono generate da azioni creative che, a loro volta, discendono da pensieri creativi. Mi sono divertito, questa settimana, a stilare un elenco (seppur parziale) degli aspetti che caratterizzano lo stile di vita di persone spiccatamente creative.

 1. Crea ogni giorno
La creatività è un’abilità: più la eserciti più diventerà facile, per te, utilizzarla nel lavoro, nelle tue attività, nelle relazioni, ecc. Dedica ogni giorno almeno dieci minuti del tuo tempo per svolgere qualche esercizio creativo, per sperimentare una nuova tecnica, ecc.
– Domandati: “Che cosa ho realizzato di creativo oggi?”

2. Abbraccia la novità
Rompi gli schemi, sperimenta modalità sempre nuove per svolgere le attività quotidiane, per affrontare i problemi, per descrivere le situazioni, ecc.
– Cambia qualcosa (disposizione del tuo ufficio, CD che ascolti in auto, locale in cui mangi, ecc.) almeno una volta al mese …

3. Apprendi continuamente
Per crescere professionalmente è necessario aggiornarti costantemente tramite una pluralità di fonti (letture, corsi, conferenze, barcamp, ecc.). Se ti consideri un esperto rischi di non ascoltare gli altri, l’umiltà, invece, ti consente di raccogliere, anche nei contesti più inaspettati, qualche perla di saggezza.
– “Che cosa ho imparato di nuovo questa settimana?”

4. Divertiti
Quando metti passione e divertimento in ciò che fai, il lavoro appare più leggero, fluido, stimolante; risate e battute ti consentono di vedere le cose da un nuovo punto di vista, di scorgere nuovi orizzonti, di scoprire interessanti opportunità dove altri vedono solo problemi.
– “Che cosa c’è di divertente in questa situazione?” (se sei abbastanza coraggioso/a puoi anche inserire una battuta, inerente l’argomento, nella tua presentazione o nel tuo speech)

5. Sii generoso
Lavora in un’ottica di abbondanza e cerca di dare ai tuoi collaboratori e ai tuoi clienti “qualcosa in più” rispetto a ciò che sei tenuto a fare. La generosità sorprende, agevola le relazioni e instaura, spesso, promettenti circoli virtuosi …
– “Come posso sorprendere i miei clienti?”

6. Prenditi delle pause
Le buone idee non vengono a comando, men che meno in un contesto stressante; sperimenta degli spazi riservati al relax in cui svolgere un’attività piacevole (passeggiare, degustare un buon the, ecc.) o, quando possibile, un po’ di movimento (correre, nuotare, ecc.) per lasciar vagare la mente. Questo migliora la qualità della tua vita e, molto spesso, produce risultati inattesi.
– Inserisci nella tua agenda una pausa-relax diversa ogni giorno

7. Riconosci il successo degli altri
Quando incontri una buona idea riconosci il merito dell’ideatore, non importa se è un collega, un collaboratore o un competitor. L’invidia e la gelosia sono la tomba della creatività. In un mondo “social” è importante celebrare anche il successo degli altri.
– Ogni mese individua l’idea più creativa e fai i tuoi complimenti al creatore

8. Mantieni aperta la tua mente
Quando ti viene una nuova idea, o quando te ne propongono una i tuoi colleghi, prima di scartarla o di elencarne i difetti prova a valutare cosa c’è di interessante. Le intuizioni più stravaganti, molto spesso, sono proprio quelle che ti stimolano ad ampliare i tuoi orizzonti.
– “Che cosa c’è di buono in questa proposta?”

9. Sii ottimista
Scegli di guardare la realtà nel suo lato migliore (senza negare, comunque, gli aspetti negativi); un ottimista lavora meglio, ha una maggiore tolleranza alle frustrazioni, una maggiore tenacia e, nella maggior parte dei casi, ottiene risultati migliori.
– Elenca, in ogni situazione, almeno dieci risvolti positivi

10. Incontra dei guru
Individua alcune persone che ritieni più creative di te e organizza, di tanto in tanto, un aperitivo o una cena creativa in cui realizzare un prezioso e fertile scambio di vedute.

11. Metti in discussione questi consigli e … prova ad inventarne tu uno nuovo 😉

 

6 commenti su “11 comandamenti per le persone creative

  1. Pingback: Sylvie Renault - Art&MultimediaDesign

  2. Alessandra Bacchiocchi

    Provo a inventarmi altri due consigli!
    1. NON TEMERE I “GIUDIZI”, a volte sono proprio quelli che bloccano a priori un’idea originale in “incubazione”!!

    2. RISCOPRIRE IL NOSTRO “BAMBINO” INTERNO, a volte nel cercare risposte a un problema tendiamo a pensare a soluzione articolate e ingarbugliate e……trascuriamo l’ascolto di ciò che “ci suggerirebbe un bambino” : la soluzione più semplice e naturale a volte è proprio anche quella più innovativa in un mondo che si muove nella complessità!!

    Alessandra

  3. Gianna Porri

    Per la mia esperienza clinica la creatività intanto la dividerei fra: Intellettuale e manuale. Spesso gli intellettuali non sanno fare nulla con le mani. Io per esempio ho idee per abbellire la casa e lo studio molto creative, ma se poi non viene la donna a crearli manualmente rimangono solo idee, mentre sono molto creativa nel mio lavoro di analista

    1. Giovanni Lucarelli Autore articolo

      La tua osservazione Gianna è più che pertinente,
      la creatività ha davvero molte “sfaccettature”, ognuno di noi, in base ai propri “talenti”, riesce a realizzarne alcune.
      L’importante è impegnarsi, ogni giorno, ad applicarla sia nelle proprie attività lavorative sia nei propri hobbies.

  4. Simone

    Mi viene in mente: parlare, confrontarsi con gli altri. Quando si ha un idea, spesso ce la teniamo per noi per paura che gli altri ce la rubino. Io credo invece che lo scambio di idee e suggerimenti facilita un comportamento creativo e la soluzione di molti problemi.

Rispondi a Simone Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *