12 suggerimenti per giovani (e non) aspiranti creativi

Regole aspiranti creativi, Creatività lavoro, Giovani Creativi, rules Bill Gates Charles Sykes,Mi è capitato di leggere, qualche giorno fa, un elenco di regole relative a ciò che la scuola non insegna ai ragazzi sulla vita reale, ma che loro dovrebbero imparare. Molti le attribuiscono ad un discorso di Bill Gates presso la Mount Whitney High School in California, ma sembra che si tratti, come si dice in gergo giornalistico, di una “bufala”.

Il vero autore risulta essere Charles J. Sykes, ricercatore del Wisconsin Policy Research Institute nonché opinionista del Wall Street Journal e del New York Times.  Sykes ha presentato le sue 14 regole in una trasmissione radiofonica e sono state pubblicate, nel settembre del 1996, nel San Diego Union Tribune. Nel 2007, Sykes, ha ampliato e rielaborato le sue indicazioni nel libro “50 rules kids won’t learn in school”.

Ho trovato stimolante, su queste tematiche, anche ciò che scrive Dorie Clark, su come reinventarsi una carriera, nell’articolo “8 ways to reinvent a career when you’re older” sul Washington Post.

Queste letture, insieme ad una chiacchierata con i miei studenti a conclusione delle lezioni universitarie di quest’anno, mi hanno stimolato a raccogliere alcuni suggerimenti per chi desidera iniziare (o reinventare), con creatività, una carriera professionale.

1. Non esiste il momento ideale
Se aspettiamo di avere tutto perfettamente in ordine e allineato, rischiamo di non cominciare mai. Prepariamoci, con serietà, nello studio e nella sperimentazione pratica, poi prendiamo un respiro profondo e iniziamo. “Inizia ovunque ti trovi” – esorta Napoleon Hill – “con qualsiasi mezzo hai a tua disposizione: mezzi migliori li troverai lungo il cammino”.

2. Fai brillare il tuo talento
Ognuno di noi ha delle peculiarità, delle caratteristiche uniche. Proviamo ad individuare i nostri talenti: che cosa riusciamo a fare bene (con facilità, soddisfazione e passione)? Che cosa ci “riconoscono” i nostri amici o colleghi? Una volta individuato, coltiviamolo (con aggiornamenti, approfondimenti, ecc.) e comunichiamolo con entusiasmo.

3. Non perdere tempo con l’invidia
Ci saranno sempre delle persone più brave di noi. All’inizio saranno molte, poi se lavoriamo bene, diventeranno un numero più esiguo, ma ci saranno sempre. Come ammonisce Phil Cooper, nel film The Big Kahuna, “Non perder tempo con l’invidia: a volte sei in testa, a volte resti indietro, la corsa è lunga e, alla fine, è solo con te stesso”.

4. Datti da fare
Le condizioni attuali non sono certo delle migliori, ma le generazioni precedenti hanno affrontato ben altre avversità. Invece di lamentarci per le difficoltà di trovare un lavoro o un finanziamento per il nostro progetto, rimbocchiamoci le maniche, attiviamo la nostra creatività e diamoci da fare. “Chi vuole fare qualcosa”, recita un proverbio arabo, “trova un mezzo, chi non vuole fare niente trova una scusa”.

5. Impara dagli errori
Può capitare, per una serie di concause, di sbagliare. Ci sono almeno due modi di reagire: nascondere l’errore o/e scaricare la colpa sugli altri, oppure assumerci le nostre responsabilità. Invece di domandarci “Di chi è la colpa?”, proviamo ad esplorare “Perché è successo?”. L’errore, in questa seconda ottica, diventa una grande opportunità per mettere in discussione il nostro modo di agire, per cambiare, per imparare, ecc.

6. Circondati dei migliori
Cerca di migliorare sempre e di imparare il più possibile. Un modo per imparare in fretta è apprendere dai migliori; individua le persone più brillanti nel tuo ambito, leggi i loro libri, segui i loro corsi, entra in contatto con loro nei social network, ecc. Puoi anche provare a creare occasioni di collaborazione. Se hai la possibilità di creare un gruppo di lavoro, non esitare: circondati dei migliori.

7. Rompi le regole
Seguire sempre le regole non agevola la nostra creatività e, soprattutto, non apre la strada verso il successo. Le persone più creative sono solite impiegare schemi di pensiero e di comportamento innovativi. Prova anche tu a sperimentare modalità divergenti per affrontare il lavoro e i problemi quotidiani. Qualche spunto interessante lo trovi anche nel post “Mettere in discussione le vecchie (sacre) regole”.

8. Organizza il tuo tempo di lavoro
La vita non è divisa in semestri, non c’è qualcuno che ci indica gli autori più importanti o i libri da studiare. Dobbiamo imparare ad individuare da soli le informazioni rilevanti, le fonti autorevoli e le persone degne di nota. E’ fondamentale imparare a distinguere le cose urgenti, su cui devi intervenire al più presto, da quelle importanti, che creano valore (e guadagni) per te. Pianifica ogni settimana le attività da fare e verifica, mensilmente, come procedono i tuoi progetti importanti.

9. Valuta diverse possibilità
Ognuno di noi ha molte potenzialità: fai un elenco di tutte le attività lavorative che ti piacerebbe portare avanti, comprese quello un po’ “strane” e inconsuete (spesso celano interessanti opportunità di business ). Valuta creativamente quelle più promettenti e comincia a sperimentarle. Phil Cooper, sempre nel film The Big Kahuna, confessa: “Le persone più interessanti che conosco, a ventidue anni non sapevano che fare della loro vita. I quarantenni più interessanti che conosco ancora non lo sanno.”.

10. Creati un profilo on-line “originale”
Le persone (o le aziende) interessate a noi cercano informazioni sulla nostra professionalità, ma anche sulla nostra personalità, su Internet. E’ necessario creare, almeno su LinkedIn (e su Google+), un profilo completo con foto, informazioni sul nostro percorso formativo, sulle esperienze lavorative, ecc. Aprire un sito, o meglio ancora un blog, ci permette anche di strutturare in modo più articolato e creativo le attività che svolgiamo. Facebook, Twitter, Pinterest, sono un’altra opportunità interessante per condividere le nostre passioni e i nostri interessi. Basta non esagerare ed evitare foto … “ambigue”.

11. Non disperarti se perdi un treno
Può capitare che tu non riesca a cogliere, per vari motivi, un’opportunità a cui tieni molto (concorsi, contest, ecc.) e può sembrarti di aver sciupato l’occasione della tua vita. Non disperarti: ci sono altre buone occasioni proprio dietro l’angolo. Cerca di capire che cosa, questa volta, non ha funzionato, correggi il tiro e … sii pronto a saltare sul prossimo treno.

12. Creati un “circolo” di persone brillanti e creative
Fai un elenco delle persone più creative che conosci. Trova almeno una decina di amici o colleghi che stanno svolgendo delle attività lavorative particolarmente nuove ed interessanti. Puoi anche contattare persone che sono nei tuoi network on-line. Comincia ad incontrarle, per un caffè o un aperitivo, e confrontati con loro su strategie, trends recenti, nuove idee, ecc. Una buona abitudine è organizzare, periodicamente, una cena tutti insieme per confrontarsi, divertirsi e “ricaricare” energie ed entusiasmo.

Un commento su “12 suggerimenti per giovani (e non) aspiranti creativi

  1. graziano

    Finalmente una serie di suggerimenti pratici e di immediata applicazione invece di lussuosi, tortuosi e fumosi tomi ieratici che conducono al nulla.
    Poi i suggerimenti sono da esplorare, approfondire, investigare, in un percorso senza fine e anche senza tempi prestabiliti, tuttavia con la coscienza che le risposte esistono e sono già dentro di noi.
    Buon viaggio!
    Graziano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *