Chi sono

Mi chiamo Giovanni Lucarelli, sono sociologo, scrittore e facilitatore, mi occupo di ricerca, formazione e consulenza alla creatività e all’innovazione.

Sono una persona vivace, divertente e credo che il lavoro e la vita siano migliori se li affrontiamo con curiosità, energia, passione e … una buona dose di ironia.

Mi diverto, nel mio lavoro, ad aiutare le persone, i gruppi di lavoro e le aziende a
 - sviluppare le abilità creative (creative thinking, problem solving, ecc.), 
 - realizzare l’innovazione (prodotti, metodologie, modelli di business, ecc.),
 - migliorare le modalità di lavoro in gruppo ( motivazione, efficienza, gestione dei conflitti, ecc.).

Cosa posso fare per te

Se ti interessa conoscere come posso esserti d'aiuto guarda “Cosa posso fare per te”.

Qualche numero ...

Se sei una persona concreta, che ama i dati: ecco qualche informazione (sintetica) sul mio lavoro ...

9 anni di insegnamento, a contratto, all’Università (Politecnica delle Marche e Urbino)

14 Master, corsi di perfezionamento, ecc. (presso Università, Business School, ecc.) in cui ho tenuto lezioni

19 anni di attività di formazione e consulenza presso istituti scolastici, università, aziende, ecc.

oltre 13.800 Allievi formati in aula (presso Università, Fondazioni, Aziende, ecc.)

5 Libri pubblicati, oltre  6.700 copie vendute (complessivamente)

67 Articoli scientifici (su Wired, Ticonzero, Centodieci, ecc.)  159 Post pubblicati in questo blog 

La mia storia ...

Se sei una persona eclettica, che ama conoscere e leggere: ecco un breve "racconto" della mia evoluzione professionale ...

Sono sempre stato un ragazzino curioso, facevo un sacco di domande, “smontavo” i giocattoli per vedere come erano fatti (e la maggior parte delle volte non ero in grado di “rimontarli”), mi piaceva leggere, inventare giochi con i miei amici e … a scuola mi annoiavo un po’. Da “grande” avrei voluto fare lo scienziato o l’inventore.

Da ragazzo mi sono divertito molto sia a scuola (gli anni del liceo scientifico li ricordo con tanto affetto e una vena di nostalgia) sia nelle attività di volontariato (Scout, Croce Rossa, ecc.). In quegli anni ho riso, viaggiato, suonato la chitarra (intorno al falò), ho cantato in un coro, ho scoperto l’impegno sociale e ho stretto alcune amicizie che, a distanza di trent’anni, sono ancora solide e floride.

Ho avuto una certa difficoltà a scegliere l’università (ok, ammetto che ne ho “provate” tre), perché avevo molti interessi e molte passioni. All’epoca mi dicevano che ero un po’ troppo “astratto” e troppo “dispersivo", oggi si dice “multipotenziale” (persona con molti interessi e occupazioni creative). Alla fine ho trovato, nel corso di laurea in Sociologia, gran parte dei contenuti e degli stimoli che cercavo.

Anche gli anni dell’università sono stati molto belli, ricchi di tanti stimoli, di nuove amicizie, di un fermento culturale e creativo che … non si è più fermato. Mi sono laureato (con lode) in Sociologia all’Università di Urbino con una tesi sulla creatività nei gruppi (che lasciava intuire le future aspirazioni).

La passione per il lavoro in gruppo mi ha spinto a frequentare un corso di perfezionamento in “Teorie e Tecniche dei Gruppi” all’Università di Bologna (diretto dal noto prof. Enzo Spaltro). Anche in questa occasione ho incontrato delle persone molto interessanti: ricordo tante chiacchierate (la sera, fino a tardi …) che hanno stimolato numerose idee e alcuni progetti realizzati insieme.

Ho avuto occasione di esplorare gli aspetti più affascinanti e profondi delle relazioni interpersonali durante un Master triennale in Gestalt Counseling. Lavorare su di me, sulle mie parti in ombra, è stato impegnativo e molto fruttuoso.

L’incontro con alcuni brillanti docenti dell’International Center for Studies in Creativity (State University of New York) mi ha permesso di approfondire i più recenti approcci alla creatività e di sperimentare modelli e metodologie d’avanguardia in diversi ambiti (“Creative Problem Solving Thinking Skills”, 2006; “Building innovative teams”, 2007; “Creative tools and techniques”, 2008). Nel 2009 ho conseguito, inoltre, l’Award of Certification “Foursight Advanced Trainer”. Questo percorso ha dato un’ulteriore “sferzata” alla mia passione per la creatività, aprendo scenari molto intriganti.

Ho insegnato, dal 2003 al 2012, “Psicologia del lavoro” presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Urbino e “Sociologia dei Sistemi Organizzativi” presso la Facoltà di Economia dell’Università Politecnica delle Marche. È stata un’esperienza molto gratificante, soprattutto vedere l’entusiasmo con cui gli studenti venivano a lezione, ponevano le domande, tornavano a trovarmi anche dopo aver concluso gli esami. Questo è il motivo per cui, nonostante i diversi impegni, continuo a collaborare, tramite docenze in corsi universitari e master, con alcune Università (Ancona, Urbino, Trento, Torino, Sassari, ecc.) e con alcune Business School (ISTAO, SISSA, ecc.).

Ho pubblicato, su queste tematiche affascinanti, alcuni volumi: “L’arte di essere creativi” (Quattroventi, Urbino, 1998), “L’arte di rendere creativo un gruppo” (Quattroventi, Urbino, 1999), “Il gruppo al lavoro” (FrancoAngeli, Milano, 2005), “Team Innovativi” (Ticonzero, Milano, 2011), “Lavorare in gruppo non è mai stato così facile” (Selfpublishing, 2018).

Mi piace molto scrivere; sono stato responsabile della rubrica “Creatività”, della rivista telematica “Ticonzero – Knowledge and ideas for emerging leaders”, dal 2000 al 2012 (anno di chiusura della rivista).

Scrivo articoli e approfondimenti scientifici sullo sviluppo delle abilità creative e sul lavoro in gruppo su Wired.it e su Centodieci - Strumenti e idee per evolvere.

Mi diverto molto a progettare e a realizzare percorsi formativi, vivaci e produttivi, in aziende, università, fondazioni ecc. (se sei curioso/a, dai un’occhiata, qui sotto, alla sezione "Colleghi e clienti dicono di me ...").

P.S.
Mi sono innamorato di una splendida ragazza, intelligente, curiosa e ironica; una sera d'estate, in riva al mare, le ho dichiarato il mio amore e … siamo felicemente sposati da oltre vent’anni, ma questa è un’altra storia.

Colleghi e clienti dicono di me

Giovanni Lucarelli ha una passione e una perseveranza ammirevoli nel trasformare intuizioni creative in progetti di successo. Nelle occasioni in cui abbiamo collaborato, mi hanno colpito il suo approccio ottimista e creativo e la sua capacità di trovare soluzioni brillanti anche in situazioni difficili.

Domenico de Masi

Sociologo, Docente Universitario, Saggista, Consulente aziendale

Ho avuto occasione di collaborare con Giovanni Lucarelli e ho apprezzato la sua professionalità, la sua vivacità intellettuale e la flessibilità nell’affrontare gli ostacoli. Il suo lavoro basato su studi e approfondimenti scientifici della creatività, è decisamente proficuo e promettente.​​​​

Laura Barbero

Creativity & Change Leadership Consultant, (Buffalo, N.Y.)

Giovanni ha due grandi qualità: passione ed entusiasmo e riesce a trasformarle in atteggiamento creativo e risultati concreti. Ogni incontro con lui, ogni scambio di opinioni (su qualsiasi mezzo di comunicazione) è sempre una scoperta ed un arricchimento professionale.

Ivan Ortenzi

Chief Innovation Evangelist@Bip

Giovanni è un eccellente formatore che sa coniugare l’innovazione con la formazione (e non è cosa facile). E’ competente, divertente, molto professionale e verticale nella specificità delle soft skills che tratta. Il suo workshop sulle mappe mentali è stato straordinario!

Marco David

Amministratore presso Ecoservizigroup Srl

Giovanni è un vero creativo che porta in azienda energia, entusiasmo e passione. Il suo workshop sul “Visual Thinking“ ci ha fatto toccare con mano vie e soluzioni per usare la creatività, che ogni persona ha, e metterla a disposizione del team di lavoro per progetti e nuove idee.

Michele Luconi

Founder & CEO, e-xtrategy srl

Giovanni è una persona con molti pregi, mi hanno colpito, in primis, la sua umanità, la sua simpatia e la sua grande professionalità. Ha una capacità d’ascolto unica che gli permette di cogliere e di collegare tanti fattori, questo gli consente di portare ad alti livelli di performance i gruppi che coordina. La creatività e la sua vivacità lo rendono un formatore eccellente.

Lucia Bailetti

Direttore Centro Italiano Analisi Sensoriale


Alcuni clienti con cui ho avuto il privilegio di lavorare

I post recenti